Trulli e Masserie a Monopoli

La masserie fortificate sono da sempre la rappresentazione della cultura storica e contadina di Monopoli e della Puglia.

Le Masserie a Monopoli risalgono a XVI-XVII secolo a nella maggior parte dei casi rappresentavano l’impegno della gente del luogo per agricoltura e pastorizia.


Ma le Masserie rappresentavano soprattutto una barriera difensiva importate infatti nel tardo ‘400, Il re Carlo V decise di far innalzare muri e barriere contro gli attacchi dei Turchi che avevano già attaccato violentemente Otranto nel Salento e le sue coste.

Il Re così fece innalzare nella Città di Monopoli, per riuscire a difendere la città e i territori, una cintura di torri di avvistamento e difesa, alcune delle quali furono costruite da zero mentre furono rafforzati i castelli e le torri già storiche (edificate dagli Angioini).

 

Attorno a queste Torri si sono sviluppate ed edificate le Masserie a Monopoli in piena campagna, fuori dalle città proprio a difesa dei territori dagli attacchi nemici.

Le Masserie a Monopoli hanno uno stile architettonico che deriva dalle maestranze del territorio.

Infatti la lavorazione del tufo e della pietra era considerata un’eccellenza già a quei tempi.

Oggi  le storiche Masserie non hanno più il compito di difendere la Puglia dagli attacchi nemici ma bensì accolgono turisti e visitatori che possono godersi un soggiorno indimenticabile nella natura e all’insegna della genuinità oramai persa nelle grandi città.

Prenotate la vostra vacanza in una Masseria a Monopoli e scoprirete antichi frantoni oleari, il verde e il profumo degli ulivi secolari, spazi verdi all’insegna del relax e piscine private dove rinfrescarvi.

La maggior parte degli alloggi sono molto curati e completi di ogni comfort…assaporate una colazione dai profumi incredibili in giardino.

Venite a trovarci, vi aspettiamo a Monopoli in Puglia!

Caricamento...
Ops!
Stai utilizzando un broswer che non sopportiamo pienamente. Per favore aggiornalo per un'esperienza migliore.
Il nostro sito funziona al meglio con Google Chrome.
Come aggiornare il broswer